ENAC: Rapporto e Bilancio sociale 2016

La presentazione a Roma del Rapporto e del Bilancio sociale 2016 di ENAC (Ente Nazionale per l’Aviazione Civile) lo scorso 6 giugno è stata l’occasione per fare il punto non solo sulle attività svolte dall’Ente, ma anche sullo stato dell’aviazione civile in Italia nello scorso anno.

Come prima considerazione da evidenziare c’è la conferma della tendenza alla crescita del traffico aereo in Italia, in linea con quanto accaduto in Europa. Durante l’anno 2016 si è registrato un aumento del numero dei passeggeri negli aeroporti italiani, rispetto al 2015, del 4,8%. Nel settore cargo l’aumento è stato ancora maggiore: 6,1%.

In Europa la crescita del numero di passeggeri (5,1%) è stata lievemente superiore rispetto a quella italiana, mentre l’incremento del settore cargo (4,1%) è stato inferiore rispetto a quello realizzato in Italia. E nella classifica degli aeroporti europei per traffico passeggeri, Roma Fiumicino si è collocato al decimo posto, con un incremento del traffico pari al 3,3% rispetto all’anno precedente.

Oltre alle tematiche sulla sicurezza, un capitolo a parte è dedicato ai SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto). Il 2016, secondo quanto da ENAC, ha visto la valutazione di 2.989 dichiarazioni di operatori SAPR per le cosiddette “operazioni specializzate non critiche”, mentre il numero di autorizzazioni emesse per “operazioni specializzate critiche” sono state pari a 504, e i permessi di volo per SAPR di massa operativa superiore a 25 kg sono state 2.

L’ENAC riporta le attività svolte presso l’aeroporto di Taranto Grottaglie “individuato” come si legge nel comunicato stampa “a livello nazionale ed europeo quale piattaforma logistica integrata ideale, in ragione della collocazione geografica e della flessibilità operativa, per lo sviluppo e la ricerca nel settore aeronautico civile, da utilizzare, in particolare, come luogo idoneo per i test range dell’aviazione e, non ultimo, come corridoio di volo per sperimentazioni aeronautiche con velivoli a pilotaggio remoto”.

Scali italiani con maggior numero di passeggeri (2016)

Roma Fiumicino
Milano Malpensa
Bergamo

Post Correlati