RILANCIATO L’IMPEGNO A SOSTEGNO DELLA RICERCA “MADE IN ITALY”

FONDAZIONE FRANCO BARDELL - IRAQ 2018

La Fondazione Franco Bardelli, dopo il successo internazionale ottenuto dall’attività di ricerca ad Abu Tbeirah, ha deciso di rilanciare il proprio impegno per il triennio 2019/2021 firmando una convenzione con l’Università La Sapienza di Roma.

La Missione italo-irachena, avviata nel 2016, ha permesso di scrivere un nuovo capitolo della storia della Mesopotamia e della sua civiltà grazie al ritrovamento di un porto risalente al III millennio a.C.

Tale ritrovamento, premiato come migliore scoperta archeologica del 2018 con l’International Archaeological Discovery Award Khaled al-Asaad, ha permesso di comprendere che la “civiltà della mezzaluna fertile” non è stata solo una semplice realtà circondata da distese di campi di cereali e irrigata da canali artificiali come i libri di storia ci hanno sempre detto, ma piuttosto si dimostra oggi capace di progettare veri e propri porti.

La Fondazione Bardelli ha quindi deciso di lavorare al fianco del team internazionale, diretto da Licia Romano e Franco D’Agostino, del Dipartimento Istituto Italiano di studi Orientali dell’università La Sapienza di Roma, garantendo il proprio sostegno.