Camp Arena
Libro Camp Arena Copertina
  • di Francesco Butini
  • Editore: G. Sartori Ed.
  • Anno: 2016
  • Lingua: italiano
  • 238 pag.

Prefazione della sig.ra Ministro della Difesa sen. Roberta Pinotti

Il libro, realizzato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Verona e dalla Fondazione Franco Bardelli, è dedicato alla costruzione nel 2005 della Forward Support Base (FSB) di Herat, Afghanistan, da parte dei reparti logistici dell’Aeronautica Militare italiana nel quadro di una missione del Comando Operativo di vertice Interforze (COI) delle forze armate italiane.

La base aerea di Herat era propedeutica all’espansione della missione ONU di peace-keeping denominata ISAF nella regione Ovest dell’Afghanistan, il cui comando era stato assegnato in ambito NATO all’Italia. In ciascuna delle quattro regioni in cui il territorio afghano era stato suddiviso dalla NATO sarebbe nata una FSB di supporto operativo e logistico alle operazioni, e ad Herat la responsabilità per la sua realizzazione fu affidata all’Italia.

I protagonisti principali sono tre. Prima di tutto i militari del Reparto Mobile di Supporto dell’Aeronautica Militare italiana, oggi chiamato 3° Stormo, di stanza a Villafranca di Verona. I secondi protagonisti sono i parlamentari italiani, deputati e senatori che dal settembre 2001 hanno discusso nelle aule di Camera e Senato sulle due operazioni militari internazionali (Enduring Freedom e ISAF) operanti in Afghanistan dopo gli attentati terroristici a New York e a Washington. I terzi protagonisti sono gli afghani, uno dei popoli della terra più vessati degli ultimi decenni: dalla invasione militare dell’URSS del 1979 alla guerra anti-sovietica dei guerriglieri mujahiddin, dalla ritirata dell’Armata Rossa allo scoppio della guerra civile, dall’innesto nel paese dei gruppi terroristici di Al Qaeda alla reazione anglo-americana agli attentati di Ground Zero, dai milioni di profughi alla difficile ricostruzione dello Stato.

Il Ministro della Difesa, nella prefazione al libro, ha scritto:

Acquista Camp Arena di Francesco Butini su Amazon.it

Io stessa ho avuto modo, prima come SottoSegretario e poi come Ministro della Difesa, di visitare più volte il nostro Contingente ad Herat, atterrando e decollando proprio da quell’aeroporto al quale sono dedicate molte pagine di questo libro … Conquistare indipendenza, libertà, pacificazione, democrazia, uguaglianza, istruzione non è sufficiente: perché si trasformino in vero progresso sociale bisogna mantenerle. Sono conquiste da ripetere ogni giorno, da nutrire e sostenere, da rendere mature e condivise, ed il travagliato percorso dell’Afghanistan verso un nuovo futuro ha finito anche per unire, dopo tutti questi anni, il nostro popolo e la gente di queste terre con profondi e reciproci legami di affetto e di rispetto. Legami che questo libro riesce a descrivere con particolare partecipazione emotiva, accurata competenza tecnica e grande attenzione ad ogni aspetto delle vicende narrate, e che può quindi essere utile per chiunque voglia avere un’idea concreta del duro lavoro e dei grandi risultati dei nostri militari all’estero, in termini di capacità professionali e di solidarietà umana

Presentazioni

Location

27 Giugno 2016

Verona, presso il Palazzo della Gran Guardia.

Dicono di noi

Location

22 Settembre 2016

Roma, presso il Centro Studi Militari Aeronautici

Dicono di noi

Location

25 Ottobre 2016

Firenze, presso l’Istituto di Scienze Militari Aeronautiche

Location

17 Novembre 2016

Livorno, presso il Circolo ufficiali della Marina Militare

Location

26 gennaio 2017

Bari, presso il Circolo ufficiali del Comando Scuole dell’Aeronautica Militare.

Location

10 febbraio 2017

Udine, presso l’Istituto Malignani

Recensioni

ii

19 Giugno 2016 – Toscana Oggi, p. 21

ii

A&D – pg. 82

ii

Dicembre 2016 – Il Centro

Leave a comment